Buscador Avanzado

Autor

Tema

Libro de la biblia

* Cita biblica

Idioma

Fecha de Creación (Inicio - Fin)

-

È SEMPRE POSSIBILE REAGIRE

Written by
Rate this item
(1 Vote)

Non è sempre la disperazione a distruggere in noi la speranza e il desiderio di continuare a camminare giorno per giorno pieni di vita. Al contrario, si potrebbe dire che la speranza si va dissolvendo in noi quasi sempre in maniera silenziosa e appena percettibile.

Forse senza rendercene conto, la nostra vita va perdendo colore e intensità. A poco a poco sembra che tutto incomincia a essere pesante e noioso. Facciamo più o meno quello che dobbiamo fare, ma la vita non ci «riempie».

Un giorno constatiamo che la vera gioia è andata scomparendo dal nostro cuore. Non siamo più capaci di assaporare il buono, il bello e grande che c'è nell'esistenza.

A poco a poco tutto si è andato complicando. Forse non aspettiamo più gran cosa dalla vita né da nessuno. Non crediamo nemmeno in noi stessi. Tutto ci sembra inutile e quasi senza senso.

L'amarezza e il cattivo umore si impadroniscono di noi con sempre maggiore facilità. Non cantiamo più. Dalle nostre labbra son escono se non sorrisi forzati. Da tempo non siamo capaci di pregare.

Forse constatiamo con tristezza che il nostro cuore si è andato indurendo e oggi quasi non vogliamo veramente bene a nessuno. Incapaci di accogliere e ascoltare quelli che incontriamo ogni giorno sul nostro cammino, sappiamo solo lamentarci, condannare e squalificare.

A poco a poco siamo andati cadendo nello scetticismo, nell'indifferenza o nella «pigrizia totale». Ogni volta con meno forze per tutto quello che richieda un vero sforzo e superamento, non vogliamo più correre nuovi rischi. Non vale la pena. Preoccupati di molte cose che ci sembravano importanti, la vita ci è andata sfuggendo dalle mani.

Siamo invecchiati interiormente e qualcosa è sul punto di morire dentro di noi. Che possiamo fare? La prima cosa è svegliarci e aprire gli occhi. Tutti questi sintomi sono indizio chiaro che abbiamo la vita mal impostata. Questo malessere che sentiamo è il grido di allarme che ha incominciato a risuonare dentro di noi.

Nulla è perduto. Non possiamo all'improvviso sentirci bene con noi stessi, ma possiamo reagire. Dobbiamo domandarci che cosa è che abbiamo trascurato fino ad ora, che cosa è che dobbiamo cambiare, a che cosa dobbiamo dedicare più attenzione e più tempo. Le parole di Gesù sono rivolte a tutti: «Vegliate». Forse oggi stesso dobbiamo prendere qualche decisione.

 

José Antonio Pagola

 Traduzione: Mercedes Cerezo

Publicado en www.gruposdejesus.com

Read 79 times
Login to post comments