Print this page

ABITARE IN UNO SPAZIO CREATO DA GESÙ

Written by
Rate this item
(1 Vote)

Sembra che le prime generazioni cristiane non erano molto preoccupate del numero. Alla fine del I secolo erano solo circa ventimila, sparsi in mezzo all'Impero romano. Erano molti o erano pochi? Formavano la Chiesa di Gesù, e l'importante era vivere del suo Spirito. Paolo invita costantemente i membri delle sue piccole comunità a «vivere in Cristo». Il quarto evangelo esorta i suoi lettori a «rimanere in lui».

Matteo, da parte sua, pone sulle labbra di Gesù queste parole: «Dove sono due o tre riuniti nel mio nome, lì sono io in mezzo a loro». Nella Chiesa di Gesù non si può stare in qualsiasi maniera: per abitudine, per inerzia o per paura. I suoi seguaci devono essere «riuniti nel suo nome», convertendosi a lui, alimentandosi del suo evangelo. Anche oggi questo è il nostro primo compito, sebbene siamo pochi, sebbene siamo due o tre.

Riunirsi nel nome di Gesù è creare uno spazio per vivere l'esistenza intera intorno a lui e a partire dal suo orizzonte. Uno spazio spirituale ben definito non da dottrine, abitudini o pratiche, ma dallo Spirito di Gesù, che ci fa vivere con il suo stile.

Il centro di questo «spazio Gesù» lo occupa la narrazione dell'evangelo. È l'esperienza essenziale di ogni comunità cristiana: «fare memoria di Gesù», ricordare le sue parole, accoglierle con fede e attualizzarle con gioia. Quest'arte di accogliere l'evangelo a partire dalla nostra vita ci permette di entrare in contatto con Gesù e vivere l'esperienza di andar crescendo come discepoli e seguaci suoi.

In questo spazio creato nel suo nome camminiamo, non senza debolezze e peccato, verso la verità dell'evangelo, scoprendo insieme il nucleo essenziale della nostra fede e recuperando la nostra identità cristiana in mezzo a una Chiesa a volte tanto debilitata dalla routine e tanto paralizzata dalle paure.

Questo spazio dominato da Gesù è la prima cosa che dobbiamo curare, consolidare e approfondire nelle nostre comunità e parrocchie. Non inganniamoci. Il rinnovamento della Chiesa comincia sempre nel cuore di due o tre credenti che si riuniscono nel nome di Gesù.

 

José Antonio Pagola

 Traduzzione: Mercedes Cerezo

Publicado en www.gruposdejesus.com

Read 199 times
Login to post comments