Buscador Avanzado

Autor

Tema

Libro de la biblia

* Cita biblica

Idioma

Fecha de Creación (Inicio - Fin)

-

SEGUIRE GESÙ SENZA PAURA

Written by
Rate this item
(2 votes)

Il ricordo dell’esecuzione di Gesù era accora molto recente. Nelle comunità cristiane circolavano diverse versioni della sua passione. Tutti sapevano che era pericoloso seguire qualcuno che era finito così male. Si ricordava una frase di Gesù: «Il discepolo non è più grande del suo maestro». Se hanno chiamato lui Belzebù, che non diranno dei suoi seguaci?

Gesù non voleva che i suoi seguaci si facessero false illusioni. Nessuno può pretendere di seguirlo in verità senza condividere in qualche maniera la sua sorte. In qualche momento ci sarà chi ci rifiuterà, maltratterà, insulterà o condannerà. Cosa bisogna fare?

La risposta esce a Gesù dal di dentro: «Non abbiate paura». La paura è cattiva. Non deve paralizzare mai i suoi discepoli. Non devono tacere. Non devono cessare di propagare il suo messaggio per nessun motivo.

Gesù spiega loro come devono porsi di fronte alla persecuzione. Con lui è già iniziata la rivelazione della Buona Notizia di Dio. Devono aver fiducia. Quel che è ancora «velato» e «nascosto» a molti, un giorno sarà evidente: si conoscerà il Mistero di Dio, il suo amore per l’essere umano e il suo progetto di una vita più felice per tutti.

I seguaci di Gesù sono chiamati a prendere parte fin d’ora a questo processo di rivelazione: «Quello che io vi dico nelle tenebre voi ditelo nella luce». Quello che spiega loro al tramonto, prima di ritirarsi a riposare, lo devono comunicare senza paura «in pieno giorno». «Quello che ascoltate all’orecchio voi annunciatelo dalle terrazze». Quello che sussurra loro all’orecchio perché penetri bene nel loro cuore, lo devono rendere pubblico.

Gesù insiste che non abbiano paura. «Chi è con me», non ha nulla da temere. L’ultimo giudizio sarà per lui una sorpresa gioiosa. Il giudice sarà «il Padre mio che è nei cieli», lui che vi ama infinitamente. Il difensore sarò io stesso, che «mi metterò dalla vostra parte». Chi può infonderci più speranza in mezzo alle prove?

Gesù immaginava i suoi seguaci come un gruppo di credenti che sanno «porsi dalla sua parte» senza paura. Perché siamo così poco liberi per aprire nuove strade più fedeli a Gesù? Perché non osiamo esporre in maniera semplice, chiara e concreta l’essenziale dell’evangelo?

 

José Antonio Pagola

Traduzzione: Mercedes Cerezo

Publicado en www.gruposdejesus.com

Read 296 times
Login to post comments